Lenticchie in umido

Vota questa ricetta

Le lenticchie in umido sono considerate un piatto portafortuna, soprattutto al Sud. Non esistono festeggiamenti di Capodanno senza consumare questo legume, considerato simbolo di buon auspicio e prosperità. La loro forma ricorda quella delle monetine e la tradizione prende piede dall’Antica Roma. A inizio anno, infatti, si era soliti regalare una “scarsella” di lenticchie (borsa in cui per tenervi il denaro) con l’augurio che si trasformassero in denaro.

Lenticchie in umido: benefici per la salute

Tuttavia le lenticchie in umido non sono solo un portafortuna, ma fanno bene anche alla salute visto le loro proprietà nutritive. Innanzitutto rappresentano una valida alternativa a un secondo a base di carne o pesce grazie al loro contenuto proteico. Sono inoltre perfette anche come primo piatto con pasta o riso. Inoltre l’apporto calorico non è elevato: le lenticchie crude contengono 291 calore per 100 g; la stessa quantità di prodotto bollito o in scatola ne apporta invece 92.

Le lenticchie sono inoltre antiossidanti, grazie agli isoflavoni, alleati importanti nella prevenzione di diverse forme di tumore. L’alta digeribilità, invece, è dovuta al contenuto di fibre che inoltre regolarizzano anche il transito intestinale curando la stitichezza. Possono essere benefiche per i diabetici, evitando che lo zucchero contenuto nel sangue salga troppo in fretta alla fine dei pasti. Anche in caso di anemia, le lenticchie rosse in particolare, contengono una grande quantità di ferro che aiuta molto. Inoltre contengono pochi grassi insaturi e possono prevenire l’arteriosclerosi e infine contribuiscono anche all’abbassamento del colesterolo e non contengono glutine. Quindi ideali anche per celiaci.

Lenticchie in umido: come cucinarle

Il procedimento non è breve, tuttavia potremo suggerirvi due alternative: comprare i legumi e tenerli a bagno per almeno otto ore, o ancora acquistarne di precotti al supermercato. Di seguito gli ingredienti per preparare le lenticchie in umido perfette:


Ingredienti:

  • lenticchie ammollate, 350 gr
  • passata di pomodoro, 200 gr
  • cipolla, 50 gr
  • sedano, 30 gr
  • carota, 30 gr
  • alloro
  • brodo
  • olio d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione:

  1. Iniziamo preparando il nostro sugo: tritiamo finemente cipolla, sedano e carote e facciamoli appassire con 4 cucchiaiate di olio d’oliva.
  2. A questo punto versiamo le nostre lenticchie precedentemente ammollate (per circa 8 ore) e tostiamole a fiamma viva. Dopodiché uniamo la passata di pomodoro, una foglia di alloro e due mestoli di brodo.
  3. Continuiamo la nostra cottura a calore moderato per circa 40 minuti. Saliamo e pepiamo a nostro gradimento e serviamo calde le nostre lenticchie in umido.

Lenticchie in umido: abbinamenti

Alle lenticchie in umido possono essere proposte anche come contorno, soprattutto se a base di Carne. Inoltre ci andrebbe bene anche l’abbinamento di un buon vino rosso come il Montescudaio Doc rosso, Terre di Cosenza Doc Pollino rosso. E direi che questa pietanza semplice ma appetitosa può conquistare il cuore e il palato di chiunque.

Lenticchie in umido
Instagram: @enza_homemadefood

Commenta con i tuoi amici