Paziente del Pascale, la poesia di combattente che non molla diventa subito virale

Una poesia che ha fatto subito il giro del web: il suo inno in poco tempo ha accumulato più di 5000 condivisioni

Un combattente che non ha mai gettato la spugna. Si chiama Giuseppe Capossi, ha 55 anni, e da 6 porta avanti la sua lotta contro il cancro, prima ai polmoni e poi al cervello. Nonostante le sofferenze non perde la forza di volontà e anzi, con i suoi versi dà forza a chi come lui sta combattendo la stessa battaglia. Lo fa attraverso un inno, scritto da lui, ripreso anche dalla pagina Facebook dell’Istituto Nazionale Tumori Pascale di Napoli, dove si trova in cura:

Io sono un guerriero e combatto con forza, io sono un guerriero arruolato in una battaglia che mai avrei voluto combattere…io cado e mi rialzo…io sono un guerriero in un esercito di gente normale…

Giuseppe Capossi è di Portici, fa l’art director e il suo messaggio in poco tempo è diventato virale tanto che attualmente consta più di 5000 condivisioni, tanti like e moltissimi commenti. Diverse persone si sono riconosciute nel dolore di quest’uomo, molte altre invece hanno lasciato un messaggio di incoraggiamento, conforto e stima.