Cause del cancro: insorge anche dall’errata alimentazione

Ad esporsi è il Presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e sottolinea quanto una sbagliata alimentazione possa favorire l'insorgere del cancro.

È da tempo che si associa all’insorgere di particolari tumori a causa di un’errata alimentazione. A riportare la notizia in Italia è l’agenzia di stampa La Presse. Secondo il senologo-oncologo Francesco Schituttli, Presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sostiene che il 35% dei casi derivi dall’alimentazione sbagliata. Il professionista infatti specifica ai microfoni di La Presse: “Un alimentazione scorretta comporta il rischio di sviluppare il 35 per cento di tutti i tipi di cancro”.

Bisogna adeguarsi a un’alimentazione ricca di frutta, di verdura, di fibre e di legumi. Cercare di evitare i grassi. Molta attività fisica: ginnastica, palestra, scuole di ballo, nuoto, bicicletta… e poi alzarsi da tavola sempre con un po’ di appetito. Chi nascerà fra trent’anni avrà un’aspettativa di vita di oltre 110 anni.

Cause del cancro: insorge anche dall'errata alimentazione

Anche l’acqua del rubinetto può essere pericolosa?

Un altro studio molto importante e condotto dal Barcelona Institute for Global Health, sostiene che 1 caso di tumore alla vescica su 20 sarebbe da attirbuire ad alcune sostanze presenti nell’acqua del rubinetto di solito utilizzate per disinfestare le risorse idriche. Secondo quando riportato dall’Ansa i numeri sarebbero importanti: per un totale di 6.561 casi l’anno in 26 paesi del continente. La ricerca ha evidenziato dunque l’associazione tra cancro alla vescica e l’esposizione a lungo termine a un gruppo di sostanze chimiche: i trialometani (THM), come il cloroformio, risultato cancerogeno negli studi condotti sugli animali e che si formano come sottoprodotto indesiderato quando l’acqua viene disinfettata negli impianti.

Fonti: LaPress e Ansa