Sanremo 2020, Piero Pelù: “Gigante” dedicata ai ragazzi di Nisida

Per Piero Pelù, ex frontman dei Litfiba, questo è stata la sua prima partecipazione al Festival di Sanremo. L’edizione 2020 finirà stasera con la quinta e ultima puntata e per l’occasione il cantante toscano svela a chi è dedicato la sua canzone: “Gigante” di cui è autore di testo e musica.

Sul palco dell’Ariston Piero Pelù ha cantato per i giovani del carcere minorile di Nisida, a Napoli: “La canzone è dedicata a mio nipote Rocco – di 3 anni – ma è dedicata anche ai ragazzi del carcere minorile di Nisida“. L’istituto penale minorile è ubicato sull’omonimo isolotto che sorge tra bagnoli e Posillipo. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha dichiarato:

Con i ragazzi del minorile ho passato una settimana, a Forcella, nel centro dedicato ad Annalisa Durante, la ragazzina uccisa per strada. […] Insieme abbiamo scritto una canzone. I primi due giorni si guardavano la punta delle scarpe, parlavano tra loro a monosillabi, in dialetto napoletano stretto, sghignazzando di me. Sono riuscito a stabilire un contatto parlando di calcio, ragazze, feste, macchine

Sanremo 2020, Piero Pelù: "Gigante" dedicata ai ragazzi di Nisida