Coronavirus o influenza: come combatterlo a tavola

Non solo il Coronavirus: ecco come combattere raffreddore o influenza a tavola con gli alimenti che aiutano a rafforzare il sistema immunitario

Non solo dal Coronavirus, ma un certo regime alimentare sano e mirato, ci aiuta a combattere, in generale, i microbi o virus responsabili e portatori di raffreddori, febbre o influenza. Oltre alle sane abitudini come quelle di lavarsi spesso le mani, non toccarsi il viso o strofinarsi gli occhi con le mani sporche e starnutire nel gomito del braccio, ecco una serie di consigli alimentari che proteggeranno il nostro organismo dall’interno.

Coronavirus: le regole a tavola per aiutare le difese immunitarie

Le regole a tavole e stile di vita sono quelli che dovremmo adottare quotidianamente al di là dell’emergenza Coronavirus che sta vivendo l’Italia. Sarà essenziale mangiare frutta e verdura. Consumare alimenti ricchi di vitamine B, C e D aumenta le nostre difese immunitarie. Una spremuta d’arancia, la mattina, può fare miracoli per il nostro sistema immunitario. Quindi via libera a tutti gli agrumi che contengono vitamina C. Essenziali anche gli alimenti ricchi di vitamina B e minerali quali pesce, riso e uova.

Al mattino

Come si sa la mattina ha l’oro in bocca per questo motivo vi consigliamo di consumare una buona spremuta di agrumi appena svegli. Per i più ostili al sapore dell’arancia, limone, pompelmo o kiwi, sul mercato alimentare si trovano alternative abbastanza valide. Ad esempio una bottiglia di Actimel, la mattina, prodotto ricco di probiotici: fermenti lattici vivi e contiene inoltre 10 miliardi di fermenti L. Casei Danone, esclusivamente selezionati dal centro di ricerca. Si tratta di un prodotto ricco di vitamina D che consente il buon funzionamento del sistema immunitario e di Vitamina B6, che aiuta a ridurre il senso di stanchezza. Insomma bere una bottiglietta al giorno aiuta a rinforzare le barriere protettive dell’organismo dall’attacco dei patogeni. Ovviamente la bottiglia di Actimel non deve sostituire la colazione ma va aggiunta a un bicchiere di latte o yogurt accompagnato da 30 grammi di cereali o 50 grammi di biscotti tipo frollini o anche una frutta di stagione.

Le cattive abitudine

Da abbandonare in primis o ridurre ai minimi termini è il vizio del fumo che riduce le difese immunitarie dei polmoni, quelle più a rischio in un periodo di emergenza come questo. Continuare a svolgere attività fisica, anche moderata. Uscire ed evitare i luoghi chiusi consente al metabolismo di lavorare in maniera ottimale.

L’Acqua

Come sempre, soprattutto in questa situazione, è importantissimo bere tanta acqua: un corpo disidratato è più facilmente attaccabile da qualsiasi virus esterno, non solo dal Coronavirus. Va bene anche il tè verde, ricco di catechine e di potere antiossidante. Ovviamente anche le proteine sono importanti e un consumo moderato di carne ci consente di creare quel substrato di protezione.

Coronavirus o influenza: come combatterlo a tavola