Coronavirus, bufera Barbara Palombelli: “Al Nord persone più ligie”

Si indigna la rete per le parole pronunciate da Barbara Palombelli sul diviario Nord e Sud per giustificare il maggiorn numero di contagi da Coronavirus nelle città settentrionali

Di nuovo bufera sui luoghi comuni tra Nord e Sud. Dopo le dichiarazioni di Feltri col paragone Coronavirus/Colera, anche Barbara Palombelli durante il suo programma tv “Stasera Italia”, cade nel cliché che la rete ha tacciato come più inopportuno che mai visto il momento che stiamo vivendo. In realtà la giornalista non ha pronunciato parole esplicite sul divario lavorativo tra Nord e Sud per giustificare il numero di contagiati, ma in molti hanno colto un messaggio denigratorio nelle parole della conduttrice.

La bufera si scatena quando Barbara Palombelli pone una domanda al sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, una delle città più colpite dal Coronavirus e dove il Covid-19 ha mietuto più vittime:

Oggi è venuto fuori che il 90% dei morti è nelle regioni del Nord… che cosa ci può essere stato di più? Qualcosa di diverso… comportamenti, persone più ligie che quindi vanno tutte a lavorare… come mai c’è questa esplosione al Nord secondo te?

Queste parole hanno scatenato tantissimi tweet contro di lei. Anche se non esplicito molti utenti hanno colto il solito messaggio sul fatto che al Sud si lavori meno rispetto al Nord. “Palombelli che in paese normale dopo questa frase dovrebbe firmare le dimissioni“, sono queste le reazione degli utenti di Twitter, e ancora “Indecente le insinuazioni a ‘Stasera Italia’ della pseudo-giornalista Barbara Palombelli sui contagi al Nord. Da radiare dall’albo“.