Coronavirus in Campania, De Luca: “Regione chiusa fino al 14 aprile”

La Campania proroga l'ordinanza nazionale: divieto di uscire per la regione, a causa dell'epidemia da Coronavirus, è stato promulgato fino al 14 aprile 2020.

Il governatore della Regione, Vincenzo De Luca, a causa dell’epidemia del Coronavirus in Campania, decidendo di prorogare fino al 14 aprile i divieti che a livello  nazionale scadono il 3 aprile. La comunicazione è avvenuta attraverso il Bollettino ufficiale: continuerà il divieto di uscire dalle abitazioni tranne in caso di “comprovate esigenze lavorative per le attività consentite, situazioni di necessità o motivi di salute“.

La proroga dell’ordinanza numero 15 del 13 marzo 2020 è stata firmata dal governatore Vincenzo De Luca e pubblicata sul Burc in cui si specifica: “considerato che la situazione sussistente ad oggi sul territorio regionale, quale rappresentata dai report ufficiali dell’Unità di Crisi regionale, registra un numero di contagi, alla data del 24 marzo 2020, pari ad oltre n.1194 unità” e che “gli studi epidemiologici pervenuti dall’Unità di Crisi dimostrano la sussistenza di un trend di crescita lineare dei pazienti positivi“.

La proroga vale anche per glia atti di chiarimento n. 6 del 14 marzo in cui la Regione Campania vietava l’attività sportiva in quanto “non compatibile con il contenuto dell’ordinanza”.

Coronavirus in Campania, De Luca: "Regione chiusa fino al 14 aprile"