Coronavirus Campania, De Luca: 604 milioni per far fronte all’emergenza

il presidente Vincezo De Luca, annuncia il maxi piano per fronteggiare l'Emergenza Socio-Economica della Campania a seguito dell'epidemia da Coronavirus.

Poche ore fa, attraverso una diretta Facebook, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha presentato il piano per l’Emergenza Socio-Economica della Regione Campania. Messi a disposizione 604 milioni di euro per interventi a sostegno delle fasce deboli della popolazione e dell’economia.

Pensioni minime portate a mille euro

Un piano importante frutto di tante indicazioni e suggerimenti arrivati da tutte le forze politiche; dai gruppi consiliari, dalle organizzazioni sindacali, professionali, imprenditoriali, dal mondo del volontariato, dai singoli cittadini, si è svolto un lavoro enorme per mettere a punto questa proposta. Uno sforzo finanziario gigantesco anti crisi che prevede di essere attuato senza troppi passaggi burocratici e faccia riferimento:

  1. in primis un contributo alle persone con soggetti disabilità a non gravissime. Ad esempio il piano prevede di dare supporto a quelle famiglie dove vi è un bimbo autistico. Aiutare circa 51 famiglie dove vi sono necessità di un mano in più con un bonus di 600 euro per ognuna di queste famiglie;
  2. le pensioni minime, come quelle sociali, verranno portate a 1000 euro per due mesi;
  3. previsto invece un contributo di 2.000 euro per le imprese artigiane, commerciali e industriali;
  4. bonus anche ai professionisti e ai lavoratori autonomi;
  5. bonus alle aziende agricole e della pesca;
  6. 30 milioni, invece, destinati al comparto del turismo.

Anche l’istruzione ha posto importante in questo piano aiuti per chi a un ISEE fino a 25 mila e 30 mila uero:

Prevediamo contributi per 400 euro per favorire l’accesso ai servizi educativi informatici. Stanziamo per questo 7 milioni di euro. Poi mettiamo in campo circa 500 euro per nucleo familiare con Isee fino a 25mila e 300 euro per Isee fino a 30 mila. Misura che grava solo su bilancio regionale. La Regione Campania investe 604 milioni di euro. Dobbiamo dare respiro alle persone e alle imprese.

De Luca ricorda di restare a Casa

Prima della fine della diretta, dopo aver annunciato questo maxi piano anti crisi per la Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha nuovamente fatto appello alla responsabilità dei cittadini campani:

Cerchiamo di essere responsabili anche, soprattutto, a Pasqua. Quando potremo avere la tentazione di uscire. Voglio ricordarvi quello che diceva molti secoli fa un Papa, il primo che si è dimesso nella storia: ‘Essere cristiani non è un modo di dire, ma è un modo di vivere‘. Essere cristiani non è un modo di dire, ma è un modo di vivere. Noi testimoniamo al meglio i valori di fede, i valori cristiani non se pensiamo alle cerimonie, ma se teniamo vivi i valori della solidarietà e della compassione. Essere cristiani significa tutelare la vita, la salute delle persone più deboli che in questo momento sono le persone anziane. Allora nell’anticiparvi gli auguri di Buona Pasqua vi rinnovo l’invito ad essere responsabili “Tutti a Casa”. Un altro poco di sacrificio ci aiuterà a vedere la luce in fondo al tunnel

Coronavirus, presentazione del Piano per l’Emergenza Socio-Economica

🔴 #CORONAVIRUS: presentiamo il Piano per l’Emergenza Socio-Economica della Regione Campania, 604 milioni di euro per interventi a sostegno delle fasce deboli della popolazione e dell'economia. Seguitemi:

Publiée par Vincenzo De Luca sur Samedi 4 avril 2020