Coronavirus, l’Ihme: quando si arriverà a zero decessi

Lo studio è stato condotto dall'Ihme che fa una stima sulle condizioni di salute nel mondo in merito al Coronavirus.

Lo studio statistico prodotto dall’Ihme, istituto di Seattle specializzato nel misurare le condizioni del mondo, analizza la situazione attuale e le previsioni future, nella fattispecie, dei contagi da coronavirus. L’ente fa capo alla facoltà di medicina dell’Università di Washington e consulente del governo americano. A riportare la notizia è Il Mattino di Napoli.

Lo studio, per quanto riguarda l’italia, riporta i dati regionali. In generale il picco di decessi nella penisola sono stati registrati in data 28 marzo, mentre l’ultimo contagio dovrebbe avvenire il 21 maggio. Attualmente ad allertare di più è la Puglia, l’unica regione in cui il picco di decessi non è stato ancora registrato e le proiezioni parlano del 16 aprile.

Le regioni che si libereranno prima dal coronavirus

Per quanto riguarda invece la Campania, grazie alle misure di contenimento e alla chiusura di alcuni comuni, è stata in grado di contenere il contagio. Il picco di decessi dovrebbe essere superato mentre per il 21 aprile il numero di vittime arriverà a zero. Prima però ad uscire da questa epidemia rispetto alla Campania saranno l’Umbria, Toscana, la provincia di Trento, Abruzzo e Basilicata. La Campania dovrebbe toccare i 250 decessi, 34 in più del numero attuale.

Le misure di contenimento funzionano ma questo non dovrà farci abbassare la guardia. Come riportato da Il Mattino, “anche se alleggerite quando la curva si avvicinerà a zero («non prima del 17 maggio»), si eviterà la seconda ondata, considerata molto pericolosa“. Infatti come spiegato da Christopher Murray, direttore dell’Ihme: “Le nazioni colpite più duramente hanno attuato misure di distanza sociale e potrebbero ora aver superato il peggio, con notevoli progressi nella riduzione dei decessi. La tendenza delle rispettive nazioni cambierà e drammaticamente in peggio se si sceglierà di allentare le misure di distanza sociale o altre precauzioni analoghe.

Coronavirus, l'Ihme: quando si arriverà a zero decessi

Fonte: ilmattino.it