Coronavirus Napoli, De Luca: “Qui dobbiamo combattere imbecilli doppi”

È ancora una volta duro l'attacco del presidente della Regione Campania nei confronti di chi non rispetta le regole delle ordinanze.

A partire dal 4 maggio la nazione è entrata nella Fase 2 per la lotta contro il Coronavirus. Molte più attività hanno aperto, anche se con le necessarie limitazioni. Tuttavia per vedere gli effetti dei possibili contagi bisognerà aspettare i 14 giorni stimati per l’incubazione del virus. Sull’argomento ritorna il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con attacchi duri a chi le regole non le rispetta:

Io ho i brividi addosso, altro che apprensione noi dobbiamo sapere, in questo fine settimana, quali sono le ricadute dell’apertura, dopo due settimane ci sarà l’incubazione del virus e sapremo se ci sarà qualche focolaio che si riprende. – Commenta De Luca nell’attesa dei dati – Noi ci siamo preparati a tutto. Dev’essere chiaro che da oggi in poi, senza il senso di responsabilità e l’autocontrollo dei cittadini, non basterà nessuna ordinanza.

In Campania ricordo che è obbligatorio l’uso della mascherina ed è obbligatorio che le forze dell’ordine tutte, le polizie municipali, siano attente e sanzionino quelli che non rispettano le ordinanze, perché se tutti quanti girano la testa dall’altra parte noi andremo verso una tragedia. Se abbiamo i cittadini che rispettano le ordinanze, mantengono un livello elementare di protezione, mascherine sempre indossate, distanza e lavaggio delle mani, credo che potremo aprire tutte le attività.

Alcuni cittadini sembrano non aver capito che non bisognerà mai privarsi della mascherina. E così il governatore De Luca ribadisce: “Noi dobbiamo combattere gli imbecilli doppi. L’imbecille normale è quello che non porta la mascherina, poi c’è l’imbecille doppio che è quello che la porta, ma la porta appesa al collo come un ciondolo. Quello è scemo due volte perché si prende il fastidio e non si prende neanche la tutela sanitaria”.

Coronavirus Napoli, De Luca: "Qui dobbiamo combattere imbecilli doppi"