Vittorio Feltri col mandolino e Giordano il parcheggiatore abusivo

Vittorio Feltri e Mario Giordano finiscono sul presepe napoletano. Il giornalista da utilizzatore di stereotipi a stereotipato.

Le polemiche sullo stereotipo del napoletano scansafatiche che sbarca il lunario a pizza e mandolino, anche in questo periodo di quarantena è utilizzato a sproposito. Tante le polemiche, ma le più accese fanno capo a Vittorio Feltri. L’editorialista di Libero Quotidiano, ospitato in diverse trasmissioni, ha colto l’occasione di esprimere la sua su Napoli e il Meridione. Le sue discutibili opinioni si trasformano però in oggetto di denuncia. Inoltre molti vip e volti noti sono scesi in campo per difendere il proprio Sud da alcune delle sue dichiarazioni.

Ma non è tutto! C’è chi con creatività ha voluto diciamo così… burlarsi di di Vittorio Feltri trasformandolo in uno stereotipo. L’artista presepiale di Soccavo, Emilio De Cicco, ha ben pensato di dedicargli una statuina. Non una qualsiasi però, il giornalista infatti indossa i panni tipici dell’artista di strada d’altri tempi e con il classico mandolino.

Feltri e Giordano sul presepe napoletano

Vittorio Feltri però non è solo, accanto a lui anche Mario Giordano, il conduttore di “Fuori dal Coro”, luogo in cui è iniziata la polemica. Nel presepe, in questo caso, che veste i panni di parcheggiatore abusivo. Come riporta poi Il Mattino, all’indomani della polemica fu proprio il giornalista a scrivere:

Confido di ottenere un posto nel ruolo di posteggiatore abusivo o contrabbandiere, meglio ancora: spero di essere assoldato, magari contando sulla raccomandazione di un’anima pia, da qualche cosca che mi dia la gioia di prendere in locazione un bilocale alle Vele che sono in vetta alle mie aspirazioni. Se poi mi fosse offerta l’occasione di recitare in un film tipo Gomorra, toccherei il cielo con un dito. Tutto questo dimostra la superiorità del Sud e la inferiorità (economica, civile e sociale) delle terre padane e alpine.

E sulla scia di queste dichiarazioni che l’artigiano napoletano ha voluto omaggiare Feltri e Giordano. Con ironia ha cercato di spegnere le estenuanti polemiche. Ha così dichiarando a Il Mattino: “Provo a ironizzare sull’idea di Feltri di considerarci un popolo inferiore che vive di espedienti legati a cose futili quali pizza e mandolino, e su Giordano che ascoltava queste dichiarazioni nel suo programma senza tenersi fuori. Li ho voluti mettere satiricamente nei panni di noi ‘inferiori’. Forse, per loro, la ripicca maggiore“.

Eccoli qua …." il gatto e la volpe"

Publiée par Emilio De Cicco sur Mardi 12 mai 2020