Santa Rita da Cascia: storia e frasi da inviare per gli Auguri

Oggi si festeggia Santa Rita da Cascia, donne sposate infelicemente, casi disperati e apparentemente impossibili, protettrice dei serigrafi.

La storia di santa Rita da Cascia è una tra le più note per quanto riguarda i santi italiani, tanto che le è stato dedicato un film con Vittoria Belvedere. Rita da Cascia nasce a Roccaporena vicino Perugia nel 1381. Una donna che amava così tanto i genitori e pur di non deluderli decise di sposare il violento marito Paolo di Ferdinando.

L’uomo con il quale divideva il talamo nunziale un giorno fu trovato morto in strada. Nel frattempo Rita da Cascia dal marito ebbe due figli, che una volta grandi promisero di vendicare il padre ad ogni costo. Devastata da questo ennesimo dolore la Santa pregò Dio di chiamarli a sé piuttosto che vederli peccare. Una preghiera che il signore esaudirà contro ogni aspettativa.

Così Rita Da Cascia decide di rifugiarsi in convento e vivere nella preghiera e in eterna penitenza. Il Cristo Salvatore la segnerà con le proprie stigmate fino alla morte, conficcandole una spina nella fronte. Morirà il 22 maggio del 1447 e il suo corpo, proprio come per miracolo, resterà incorrotto.

Il simbolo della Santa del giorno

Si narra che in fin di vita Rita da Cascia fu assistita da una cugina alla quale chiese di portarle una rosa e due fichi. Una richiesta che la cugina non capiva visto che ci si trovava in pieno inverno con neve fitta. Pur di assecondarla, tuttavia, la donna fece sosta presso l’orto dei genitori della Santa e nel bel mezzo della neve trovò una rosa e due fichi.

La donna corse subito per consegnarglieli. Da quel momento in poi la rosa fu simbolo di Santa Rita da Cascia, che nonostante le numerose spine riuscì a rifiorire e con lei tutti i suoi fedeli. I due fichi, invece, simboleggiano i suoi due figli che nonostante il destino crudele hanno trovato la salvezza dell’anima nella morte.

Ecco una serie di frasi di Buon Onomastico da inviare a chi porta questo nobile e bellissimo nome

  • La tua persona rende omaggio al Santo di oggi. Tanti auguri di buon onomastico!
  • Un nome, una garanzia! Auguro un buon onomastico ad una persona davvero speciale!
  • Sarebbe impossibile non ricordarsi di te in questo giorno! Felice onomastico!
  • Hai il più splendido dei nomi, ed oggi sono felice di poter fare gli auguri al più fantastico tra i festeggiati!
  • Avevo pensato a una frase speciale ma poi ho capito che sono le frasi semplici ad essere le più speciali, se dette col cuore. Buon onomastico!
  • Mille pensieri affettuosi e auguri di cuore a te che sei una persona tanto speciale e unica!
  • Buon onomastico, a te che hai il più dolce dei nomi, e festeggi il più importante degli onomastici!
  • Buon onomastico, che gli angeli possano proteggerti nel giorno che porta il tuo nome.
  • Il tuo nome è come tanti ma tu sei una persona come poche. Buon onomastico!
  • Gli antichi credevano che nel nome fosse racchiuso il nostro destino, spero che il tuo futuro sia meraviglioso. Auguri di buon onomastico!
  • Un bellissimo nome, meravigliosamente portato da una persona stupenda come te. Auguri di buon onomastico!
  • Il calendario oggi dice che il tuo onomastico: tra tutti quelli che conosco che hanno il tuo stesso nome, di sicuro tu sei il più speciale!
  • Tra le tante cose belle che hanno fatto i tuoi genitori per te, ricordati di ringraziarli per il bellissimo nome che porti!
  • Un grande bacio tutto per te, che hai un nome così speciale e famoso: ti auguro una giornata ricca di felicità! Buon onomastico!
  • Cosa c’è in un nome? Ciò che chiamiamo rosa anche con un altro nome conserva sempre il suo profumo. (William Shakespeare)
  • Oggi il tuo nome è scritto su milioni di calendari, ma acquista il suo valore e la sua importanza perché sei tu possederlo. Buon onomastico!

Santa Rita da Cascia: storia e frasi da inviare per gli Auguri