Solidarietà napoletana: “I beragamaschi saranno nostri ospiti”

La verità è che il Sud ha sofferto per quanto accaduto in tutta Italia. A dimostrazione il gesto di solidarietà di un ristoratore partenopeo.

Il gesto dei napoletani che fa la differenza. Questo popolo razzista non lo è mai stato. Negli ultimi tempi però qualcuno lo ha insinuato quando il Sud, per il bene di tutti, ha invitato a un’attenta riflessione sulla riapertura della Lombardia visto il numero di contagi da Covid che ancora oggi registra.

Solidarietà napoletana: "I beragamaschi saranno nostri ospiti"

In risposta a fantomatici sentimenti anti lombardi nati al Sud, alcuni ristoranti di Napoli ospiteranno gratis ai primi turisti bergamaschi che visiteranno il proprio locale. L’iniziativa è partita dal ristorante “‘O Tabbaccaro” presso il borgo marinari, una delle location più suggestive del lungomare di Napoli: “I primi clienti di Bergamo saranno ospiti di noi napoletani!

Un Sud che dimostra una grande umanità, anche durante questa emergenza, e che ha sofferte per le perdite subite dai lombardi. In passato il Nord ha fortemente insultato il Sud che ha sempre perdonato, nonostante la consapevolezza che se la pandemia fosse stata più radicata al Sud, in Lombardia, probabilmente avrebbe alzato un muro di Berlino.

A farlo notare non solo il governatore della Campania Vincenzo De Luca, ma anche un banchiere lombardo: “Io credo che se invece che a Nembro il disastro fosse scoppiato a Casoria o a San Giovanni a Teduccio voglio vedere… credo avremmo messo muri, barriere, chiesto l’esercito a presidiare le porte della città, e avremmo invitato i napoletani a lavarsi”.