Vincenzo De Luca: “Tre volte somaro, ha la faccia come il fondoschina”

Vincenzo De Luca torna ad attaccare il leader della Lega Matteo Salvini dopo le critiche di quest'ultimo sui festeggiamenti dei tifosi partenopei per la vittoria della Coppa Italia.

Vincenzo De Luca, nella sua consueta diretta del Venerdì, come promesso ha risposto a colui che poi ha chiamato “tre volte somaro”, riferendosi a Matteo Salvini che lo ha apostrofato come “somaro politico che ha ripreso a ragliare” e sottolineando quanto quei suoi commentti abbiano: “portato alla luce una propensione sotterranea e incancellabile allo sciacallaggio, perfino al razzismo nei confronti di Napoli, della Campania e del Sud che pare difficile da estirpare”.

Verso mezzanotte ragazzi, tifosi del Napoli hanno tifato con gioia, un episodio che sarebbe successo ovunque – dice De Luca giustificando l’assembramento in piazza Trieste e Trento -. Voglio ricordare che a Torino, in occasione di una partita della Juve in Champions, ci sono stati morti e feriti in piazza. A Milano, se avesse vinto l’Inter, si sarebbe scatenata l’ira di dio. Senza nessuna vittoria ci sono stati assembramenti ai Navigli e movida scapigliata in Veneto, ma nessuno ha chiesto al presidente della Regione cosa ne pensasse. […] Tutti quelli che hanno buon senso sanno che sarebbe successo dovunque, ma siccome è capitato a Napoli, il cafone  ha ritenuto di fare dei commenti. Io credo che quel cafone politico abbia dimostrato di essere davvero tre volte somaro, non una volta sola. Ha la faccia come il fondoschiena, peraltro usurato.

Poi si rammarica di quanto non abbia fatto notizia l’aiuto disposto per i campani durante la quarantena e ritorna sulla questione Salvini e assembramento ricordando una delle manifestazioni della Lega: “Ha organizzato il 2 giugno una manifestazione con la vispa Teresa (Giorgia Meloni, ndr)”.

Vincenzo De Luca attacca Salvini

Festa Napoli, De Luca attacca Salvini: «Commenti razzisti»⤵shorturl.at/hvAUV

Publiée par Il Messaggero.it sur Vendredi 19 juin 2020