Coronavirus: positivo con sintomi continua la sua vita sociale

Un nuovo focolaio: denunciato un noto imprenditore per aver cotinuanto la sua vita sociale nonostante presentasse tutti i sintomi da Coronavirus.

Questa storia ci dimostra quanto ancora siano di vitale importanza i dispositivi di sicurezza e il rispetto delle norme anti contagio. Un 64enne di Sossano, un noto imprenditore nel vicentino, è stato denunciato dal governatore Zaia in quanto avrebbe provocato un nuovo focolaio.

L’uomo era rientrato dalla Serbia, a seguito di un viaggio di lavoro, con tutti i sintomi del virus senza però sottoporsi a tampone e continuando una vita normale. Ha partecipato a cene e anche a funerali. In Serbia, in una delle sue sedi, un uomo era risultato positivo al coronavirus, morto sabato, e adesso anche l’imprenditore è intubato.

Coronavirus: positivo con sintomi continua la sua vita sociale

Il 64enne si era anche recato al pronto soccorso ma rifiutando l’ennesimo ricovero. Si è poi convinto con l’intervento del governatore Zaia. Sconvolto anche il figlio dell’imprenditore che ha dichiarato ai microfoni de la Repubblica:

Davvero non so come mio padre possa essersi comportato in questo modo. Proprio lui che aveva adeguato tutte le sue aziende contro il rischio Covid…  Mio padre ha sottovalutato ha la situazione. Pensava che il virus si fosse presentato in forma lieve, credeva di potersela cavare da solo.