Marmellata di mele cotogne: la confettura versatile

Deliziosa e dai mille usi: la marmellata di mele cotogne è ottima per farcire dolci e per accompagnare affettati e secondi di carne.

Ecco come preparare un deliziosa confettura di marmellata di mele cotogne. Questa varietà di mela cresce sull’albero di Cotogno dall’origine millenaria. Già nota e coltivata dai babilonesi e dai greci, non a caso si tratta del frutto caro ad Afrodite, ovvero il melocotogno.

Marmellata di mele cotogne: versatile dolce e salato

La marmellata di mele cotogne è molto dolce e golosa. Il frutto infatti possiede naturalmente un sapore dolceamaro. Questa straordinaria confettura è impiegata non solo per decorare, farcire dolci o consumare come spuntino su biscotti o fette biscottate; già nel Medioevo, infatti, era utilizzata ad esempio per insaporire e profumare i secondi piatti di carne.

Marmellata di mele cotogne

Una golosa confettura ideale da consumare durante la stagione autunnale e invernale
Preparazione30 min
Cottura40 min
Tempo totale1 h 10 min
Portata: confetture, Dessert
Cucina: Italiana
Porzioni: 7
Chef: redazione cucina

Ingredienti

  • 800 gr di mele cotogne
  • 1 e ½ succo di limone
  • 550 gr di zucchero
  • 1 scorza di limone

Preparazione

  1. Iniziamo a sterilizzare i vasetti delle conserve.
  2. Laviamo le mele cotogne sotto getto d’acqua corrente. Eliminiamo impurità come la peluria e asciughiamole con un canovaccio.
  3. Primviamo i limoni dalla scorza e spremiamone un pezzo. Questi andranno aggiunti ad una ciotola d’acqua fredda dove riporre le mele tagliate a cubetti.
  4. Adesso scoliamole e versiamole in una pentola colma d’acqua con lo zucchero e cuciamo a fuoco dolce per circa 40 minuti. Inoltre se volete invece conferirgli un aroma più speziato vi consigliamo di aggiungere la cannella.
  5. Le mele dovranno risultare morbide prima di frullarle. A questo punto ultimiamo la cottura e lasciamo riposare per 50 secondi. Versiamo il composto nei barattoli e capovolgiamoli per creare il sottovuoto. Lasciamoli così per circa 15 minuti.
  6. I barattoli adesso vanno immersi in una pentola con dell’acqua per sterilizzarli e poi bisognerà farli raffreddare a fuoco spento.
  7. Conserviamo la nostra marmellata di mele cotogne in un luogo asciutto e dopo un mese potremo assaporarla e utilizzarla per farcire dolci, accompagnare formaggi e tanti altri usi.

Consigli

Il segreto per una marmellata di mele cotogne perfette è sicuramente scegliere le mele più mature.

Altre ricette con la marmellata

Marmellata di mele cotogne: la confettura versatile