1 min di letturaPaolo Ascierto, l’oncologo napoletano vaccinato contro il covid

Anche Paolo Ascierto, l'oncologo napoletano, simbolo della ricerca scientifica per la ricerca di una cura contro il covid19, ha aderito alla campagna di vaccinazione.

Paolo Ascierto che si è fatto portavoce dell’importanza del lavoro degli scienziati per combattere il covid19, si è sottoposto al vaccino durante la campagna vaccinale iniziata lo scorso 27 dicembre. L’oncologo napoletano dell’ospedale Pascale, ricordiamo, è il primario della struttura complessa Melanoma e immunologia dell’Istituto napoletano. Il suo gesto è molto importante e di grande impatto mediatico per sensibilizzare la popolazione visto che è stato un volto rassicurante durante questa battaglia.

È stato uno dei primi a trattare i malati di covid che avevano sviluppato una polmonite più grave con il tocilizumab. Successivamente però le ricerche hanno dimostrato che il farmaco non era risolutivo per sconfiggere il virus. Nonostante tutto il suo impegno e capacità, di porre l’attenzione sull’importanza del rispetto delle regole per non contrarre la malattia, è stato importante e d’esempio. Qualche giorno fa, infatti, la rivista “PLOS Biology” lo ha menzionato nell’elenco degli scienziati più influenti al mondo.

Paolo Ascierto, l'oncologo napoletano vaccinato contro il covid