Joseph Capriati, dj accoltellato: sta meglio e perdona il padre

Joseph Capriati, il dj accoltellato, sta meglio. A raccontarlo è il diretto interessato attraverso la propria pagina Facebook.

È di qualche giorno fa la terribile notizia dell’accoltellamento del dj casertano, Joseph Capriati. Il disk jockey che lavora in Spagna era rientrato da qualche tempi in Italia, ma durante le festività, a seguito di una lite in famiglia, è stato accoltellato dal padre che lo ha ridotto in fin di vita. Un colpo sferrato al torace ma che per fortuna non gli è stato fatale tanto che Capriati ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook per raccontare ai fan della sua ripresa:

Sono vivo, e grazie a Dio posso raccontarlo. Ringrazio dal profondo del mio cuore tutti voi, i miei parenti, amici, conoscenti, e i tantissimi DJ e promoter che mi hanno dimostrato così tanto affetto in questi giorni. Sono commosso. Non sono ancora riuscito a leggere e rispondere i messaggi ma lo farò tra qualche giorno quando starò meglio. Fino a stamattina non avevo nemmeno la forza di parlare, ma dicono i medici che il peggio è passato ormai.

Joseph Capriati, dj accoltellato: sta meglio e perdona il padre

Il Dj poi chiede rispetto per la sua famiglia. Fa appello al buon senso dei fan e di rispettare suo padre e la sua famiglia visto che spesso, le notizie, potrebbero essere confuse:

Chiedo solo una cosa se è possibile, un po’ di rispetto nei confronti di mio padre e della mia famiglia, poiché ne io e ne nessuno di voi ha il potere e il dovere di giudicare ciò che è accaduto. I drammi familiari sono all’ordine del giorno, e soprattutto attenzione alla stampa poiché come ben sapete le notizie sono spesso confuse e poco veritiere.
Perdono mio padre per il folle gesto e prego tanto per lui.
Ora penso a guarire. A presto