Allerta Meteo Campania, 25 gennaio: venti forti e mareggiate

Si teme probabili mareggiata: la Protezione Civile della Campania emana un nuovo bollettino per una nuova allerta meteo di domani, 25 gennaio

Allerta Meteo Napoli, la Protezione Civile della regione Campania dirama un altro bollettino meteo. Si tratta di una nuova allerta sulla scia di quella già in atto con criticità idrogeologica di colore giallo e che oggi ha costretto alla sospensione delle corse marittime. Quella di oggi che durerà fino alle 23.59, se ne aggiunte un’altra che partirà dalle 6 di domani mattina, 25 gennaio, fino elle 18.00 dello stesso giorno.

L’ultima allerta meteo devastante, nel capoluogo campano, risale a qualche settimana fa, dove una forte mareggiata ha danneggiato non solo il lungomare ma anche gli esercizi di ristorazione. Per domani sono ancora previste raffiche di vento a carattere temporalesco e mare agitato. Il bollettino della Protezione Civile riguarda tutto il territorio regionale.

Allerta Meteo Campania, 25 gennaio: venti forti e mareggiate

Allerta meteo Campania, domani 25 gennaio 2021

Precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale. Venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti. Mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale. La Protezione civile individua anche i possibili fenomeni di impatto al suolo legati al rischio di dissesto idrogeologico come ad esempio:

  • Possibili danni alle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso, alle coperture e al verde pubblico (con caduta di rami o alberi)
  • Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli posti al pian terreno;
  • Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
  • Innalzamento dei livelli idrometrici con possibili inondazioni;
  • Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse.