Coronavirus, variante brasiliana in Abruzzo: 3 casi

I primi casi della variante brasiliana accertati in Abruzzo e per fortuna rintracciati in maniera preventiva.

Purtroppo è arrivata anche in Italia la variante brasiliana del coronavirus che a detta dei virologi potrebbe essere ancora più contagiosa della variante inglese. Per fortuna a  rilevarla in Abruzzo, e in maniera repentina, è l’istituto zooprofilattico di Teramo. Tre i casi positivi in una famiglia di rientro da un viaggio in Brasile. La famiglia è residente nel piccolo paesino di Poggio Picenze, in provincia dell’Aquila, ed è attualmente in isolamento e verrà sottoposta a vaccino.

La variante brasiliana del coronavirus

Secondo il professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, questa variante “Ha una capacità di contagiosità ancora maggiore, persino superiore a quella già molto alta della variante inglese.” I sintomi che presenta pare siano gli stessi, ma in maniera più aggressiva.

Coronavirus, variante brasiliana in Abruzzo: 3 casi

La variante inglese

Riscontrata sempre in Abruzzo nel comune di Guardiagrele, in provincia di Chieti. La variante inglese del covid-19 riguarda proprio questo paesino e sembra siano decine i casi riscontrati, almeno in base a quanto confermato dal sindaco Donatello di Prinzio.