AstraZeneca, Napoli: 54enne in gravi condizioni dopo il vaccino

Un'altra donna nel napoletano in gravi condizioni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca.

Una donna di 54 anni grave all’ospedale del Mare dopo la somministrazione della prima dose del vaccino Astra Zeneca lotto ABV5811, lotto in via di sequestro in tutta Italia. La donna, S. B., è attualmente ricoverata in terapia intensiva in gravi condizioni. A diffondere la notizia sono stati i familiari e la conferma è arrivata anche dalle fonti ospedaliere.

La donna di 54 anni ha iniziato a sentirsi male il secondo giorno dopo il vaccino. Non aveva alcun tipo di patologia pregressa. In base ai racconti dei figli riportati dai media locali, la donna ha iniziato a manifestare i primi sintomi febbrili e poi a vomitare tutto il giorno: “Poi ha iniziato a storcere il labbro – racconta il figlio a il Mattino – non riusciva a parlare bene. Il 12 marzo, la sera abbiamo deciso di chiamare l’ambulanza, sono venuti a casa, l’hanno controllata ma ci hanno detto che non necessitava il ricovero e di tenerla sotto controllo a casa.”

Ad un certo punto il figlio ha deciso di portare la madre in ospedale e l’esito dei medici è disastroso preoccupando sempre di più i familiari: “Il 13 mattina – continua il figlio – non riusciva a muovere il lato sinistro del corpo. Le chiedevamo di fare dei movimenti e lei pensava che stava muovendo il braccio, invece non era vero. A quel punto l’ho presa e l’ho portata io stesso all’Ospedale del Mare a Ponticelli. È entrata immediatamente e le hanno fatto una tac alla testa che ha evidenziato una emorragia cerebrale. Poi ci hanno detto che aveva anche una occlusione dell’aorta causata da una placca. Ma non era finita, due ore dopo ci hanno detto che ha avuto dei trombi polidistrettuali e anche un infarto. A quel punto è stata messa in coma farmacologico e ora è in terapia intensiva. I medici non trovano una spiegazione, mia mamma era sanissima”.

AstraZeneca, Napoli: 54enne in gravi condizioni dopo il vaccino