1 min di letturaAstraZeneca, Georgia: infermiera in choc anafilattico

Aveva 27 anni Megi Bakradze, infermiera georgiana che è morta dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino anti covid di AstraZeneca andando in choc anafilattico. A riportare la notizia è l’agenzia Reuters e ripresa in Italia da Il Messaggero. L’infermiera, nella città di z., è morta mezz’ora dopo il vaccino finendo in coma. A nulla sono valsi i tentativi dei medici di rianimarla. La notizia è rimbalzata in tutto il mondo creando non poche polemiche nonostante le rassicurazioni del ministero della salute, dell’Oms e dell’Ema.

L’accaduto ha causato la sospensione della vaccinazione nella regione dell’Agiaria. La notizia ha scatenato il timore tra i cittadini. Secondo un sondaggio a livello nazionale il 41% delle persone ha dichiarato di non volersi più vaccinare. Tuttavia il direttore del First University Hospital di Tbilisi ha dichiarato che: “La morte di Megi Bakradze è stata molto probabilmente il risultato di una grave reazione allergica al vaccino, ma questo è un effetto collaterale molto raro.”

AstraZeneca, Georgia: infermiera in choc anafilattico
Foto di repertoriovaccino-astrazeneca-morta-infermiera-choc-anafilattico