Marisa Laurito: “Alain Delon? Gli detti uno strattone”

Il divo, l'uomo più bello del mondo, non era pure il più gentile. Marisa Laurito racconta un aneddoto sul loro primo e unico incontro.

Marisa Laurito, la bella e verace napoletana che in questi giorni ha compiuto 70 anni e sempre più vivace che mai, ha rilasciato un’intervista al settimanale Oggi raccontando della sua carriera e anche dei suoi incontri artistici. L’attrice e cabarettista partenopea che ha esordito niente di meno che nella compagnia teatrale di Eduardo De Filippo, tra le tante dichiarazione ha rivelato un aneddoto “piccante” sulla sua vita: non un bel ricordo, ma un episodio sgradevole.

L’artista ricorda il suo incontro con Alain Delon, ancora oggi è considerato uno degli uomini più belli del mondo, il sex symbol per antonomasia. L’avvenenza, innegabile, c’era tutta, ma Marisa Laurito lo ricorda sgradevole perché maschilista. Il suo parere però non deriva da una sensazione. La Laurito racconta di averlo incontrato a Montecatini durante una serata di gala e con il quale avrebbe dovuto inscenare un siparietto.

Da “copione” il bel divo avrebbe dovuto trascinarla dietro le quinte. Pochi istanti dopo, come in una simpatica gag, Marisa Laurito sarebbe rientrata in scena con i capelli scompigliati quasi a far intendere che tra lei e Delon ci fosse stato qualcosa. L’attrice racconta però della reale reazione che ebbe lui dietro le quinte: “Lui veramente toccò e io gli detti pure uno strattone“. Insomma un’esperienza per niente positiva per la nostra Marisa.

Marisa Laurito: "Alain Delon? Gli detti uno strattone"