Incendi in Sardegna: flora e fauna divorate dalle fiamme

Le fiamme divampano ancora. L'incendio in Sardegna è stato devastante. Migliaia di ettari di terra rasi al suolo.

Destino infausto per la Sardegna. Condividiamo lo stesso dolore che è toccato al parco nazionale del Vesuvio nel corso del 2017. Oggi la perla del mediterraneo brucia e brucia il cuore di tutta Italia nel vedere i boschi ridotti in cenere e animali carbonizzati. La macchina intera della Regione, i vigili del fuoco, volontari, si trovano in azione per cercare di limitare i danni che ormai sono devastanti.

Incendi in Sardegna: flora e fauna divorate dalle fiamme

Questo è il secondo giorno di fiamme. Non è facile spegnere l’incendio nell’oristanese aleimentato dal vento. Flora e fauna messa in ginocchio e divorati migliaia di ettari. Le persone sfollate dai comuni circotanti sono state sfollate. L’incendio è divampato ieri mattina a Bonarcado ma la situazione risulta critica anche a Porto Alabe e Scano Montiferro.

Sono circa 10mila gli ettari di terreno divorati dalle fiamme. Anche il giornalista Toni Capuozzo racconta di immagini devastanti:

Ci sono delle immagini di animali morti troppo dure. L’oristanese brucia. Vorrei solo esprimere la mia solidarietà ai sardi, augurarmi che vengano individuati i responsabili, se ci sono. E ringraziare tutti coloro che si stanno adoperando per gli sfollati, per quelli che hanno perso tutto. E se si può fare qualcosa per aiutare, fatecelo sapere.