1 min di letturaControllori ripristinati per biglietti e misure anti covid

La figura del controllore potrebbe essere ripristinata non solo per controllare i biglietti ma anche per far rispettare le misure anti covid.

Il controllore! Sembra quasi una figura mitologica di cui abbiamo letto solo nei libri eppur è esistito tanto che il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha deciso di ripristinare la figura in toto. Oltre a vigilare sulla validità dei biglietti che ogni passeggero dovrà possedere, avrà il compito di sorvegliare sul rispetto di tutte le misure anti Covid.

Controllerà non solo l’utilizzo corretto mascherina, infatti, dovrà appunto verificare il rispetto della capienza a bordo dei mezzi al massimo dell’80%. Una bella impresa con il flusso partenopeo che anche in tempi di pandemia i passeggeri si accalcano in metro e negli autobus. Eventualmente, dunque, il controllore dovrà bloccare la salita dei passeggeri in eccesso, ma con il flusso dei pendolari superiore, di gran lunga, alla disponibilità dei mezzi, si rischia poi di sovraffollare le banchine.

Per ora, tuttavia, è ancora da decidere. Si attende il parere di Cts e sindacati che per loro, i controllori, non dovrebbero essere sentinelle anti covid e andrebbero tuttavia formati. Del resto anche la questione “green pass” sui mezzi di trasporto è in fase embrionale.

Controllori ripristinati per biglietti e misure anti covid