1 min di letturaGreen Pass: non obbligatorio per partecipare alla messa

Per partecipare alla messa non sarà obbligatorio esibire il Green Pass. Restano valide le misure attuali.

Il Green Pass non sarà obbligatorio per partecipare alla messa. Resteranno in vigore le regole attuali e a comunicarlo è il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, il quale spiega:

La certificazione verde non è richiesta per partecipare alle celebrazioni. Si continua a osservare quanto previsto dal Protocollo Cei-Governo del 7 maggio 2020, integrato con le successive indicazioni del Comitato Tecnico-Scientifico: mascherine, distanziamento tra i banchi, comunione solo nella mano, niente scambio della pace con la stretta di mano, acquasantiere vuote.

Il confronto sulla questione Green Pass, tuttavia, procede tra Cei e governo ma per ora non sarà obbligatorio. Il segretoario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Paroli, ricorda invece che i fedeli che non si sentono ancora di frequentare le chiese: “Ancora oggi i fedeli si sentono invogliati a restare comodamente nelle loro case per ‘collegarsi’ e ‘unirsi’ con il Signore tramite le abbondanti tecnologie di comunicazione, tralasciando appunto l’incontro fisico e personale con la comunità ecclesiale che celebra l’eucaristia“.

Green Pass: non obbligatorio per partecipare alla messa
Foto Wikipedia: Rslface