1 min di letturaCoca-Cola è un po’ campana: creati 1200 posti di lavoro

La Coca Cola è un po' Campana. È presente sul territorio dagli anni '70, ha creato numerosi posti di lavoro e il Sud Italia che la accoglie è diventato il suo cuore produttivo in Italia

Coca-Cola si conferma una realtà solida e fondamentale al Sud e nonostante le difficoltà generate dalla pandemia, è riuscita a restare accanto ai propri dipendenti. Lo stabilimento di Marcianise, in Campania, è più il grande del Sud Italia e secondo uno studio effettuato da SDA Bocconi School of Management, sono 31 milioni di euro (pari allo 0,06% del PIL regionale) le risorse generate da Coca-Cola e destinate alle famiglie, alle imprese e allo Stato oltre che ai 1200 posti di lavori creati per indotto.

Così Giangiacomo Pierini, Public Affairs & Communication Director di Coca-Cola HBC Italia, dichiara: “La Campania è il cuore produttivo di Coca-Cola nel Sud Italia che opera da oltre 50 anni attraverso lo stabilimento di Marcianise. Qui negli anni si è sviluppato un solido legame, costruito giorno per giorno con le persone e le imprese del territorio, rendendoci parte integrante della comunità. Siamo perciò orgogliosi di continuare a rappresentare un valore per la regione e per la sua crescita economica e occupazionale.

L’impianto di Marcianise è stato inaugurato nel 1974 ed è il più grande insediamento produttivo di Coca-Cola in Italia ancora oggi. Nonostante la pandemia da Covid-19, che ha influito su tutta la filiera, come riporta il sito marcianise.info l’azienda americana ha distribuito 0,7 milioni di euro di risorse aggiuntive alle famiglie ed è restata accanto a bar e ristoranti in Italia, reinvestendo oltre 2,5 milioni di euro nel canale Horeca in politiche commerciali, fiscali e attività di comunicazione dedicate.

Coca-Cola è un po' campana: creati 1200 posti di lavoro