1 min di letturaNapoli, “ponte dei suicidi”: la seconda vittima in un mese

Noto come il "ponte dei suicidi" e infatti ieri si è consumata l'ultima tragedia in un mese. La vittima è un uomo tra i 40 e i 50 anni.

Un altro tragico dramma si consuma su quel ponte della periferia a Nord di Napoli, detto “ponte dei suicidi”. Ieri, 30 settembre, un uomo tra i 40 e i 50 anni si è lanciato nel vuoto. Sul posto sono subito giunti le forze dell’ordine, i sanitari del 118 e i vigili el fuoco che hanno recuperato il corpo dell’uomo dalla scarpata.

I residenti della zona da anni chiedono che vengano installate delle barriere protettive. Lo scorso Novembre il comune di Napoli ne aveva annunciato l’intervento che di fatto non è ancora messo in opera. Tuttavia sono anni, se non decenni, che su questo ponte si consumano gravi tragedia.

Il ponte dei suicidi

Ci sono anche alcuni fatti di cronaca recentissimi. Mercoledì, un ragazzo ha tentato di lanciarsi nel vuoto sempre dallo steso ponte di via Nuova San Rocco, zona Capodimonte, che si è salvato solo grazie all’intervento di due donne. Lo scorso 14 settembre, invece, è morta una studentessa di 24 anni.

Napoli, "ponte dei suicidi": la seconda vittima in un mese