Roberta Capua: non c’è meritrocazia in tv, non ci sono qualifiche

Dopo la sua ultima esperienza, positiva, in casa Rai, Roberta Capua però vuole essere sincera e dire finalmente che non c'è molta meritocrazia in tv.

Da poco Roberta Capua ha terminato la sua esperienza da conduttrice nel programma tv “La vita in diretta estate” accanto a Gianluca Semprini. È stata una boccata d’acqua fresca rivedere la napoletana in tv il pubblico lo ha anche avvertito. Adesso il timone è passato nuovamente nelle mani di Alberto Matano che sta portando avanti la conduzione autunno/inverno.

Roberta Capua, la tv non è meritocratica

Tuttavia l’ex Miss Italia non ha avuto peli sulla lingua nel dire ciò che tutti pensano ma che nessuno ha il coraggio di ammettere. Ha un’esperienza importante come conduttrice ed è una che può affermarlo: “La tv non è meritocratica? Confermo. Oggi in televisione ci sono tante persone che hanno fama e che non hanno il merito per stare in televisione, nel senso che spesso si presentano con la qualifica di ‘figli dei reality’, ‘figli dei social network’.

La sua ultima esperienza, invece, a La vita in diretta estate è stata positiva. Ha trovato nel suo collega un valido supporto e ha infatti dichiarato: “È stato una scoperta giorno dopo giorno, abbiamo capito subito che c’era del feeling e piano piano abbiamo costruito quell’intesa personale e professionale che, dal mio punto di vista, ha funzionato. Mi ha aiutata tantissimo. Sono felice di aver trovato un amico oltre che un fedele compagno di lavoro.

Roberta Capua: non c'è meritrocazia in tv, non ci sono qualifiche