Benevento, morto il ragazzo che si era sparato alla testa dopo lite con i genitori

Non ce l'ha fatta il ragazzo che si è sparato un colpo d'arma da fuoco alla testa dopo una lite con i propri genitori.

È tragico l’epilogo dei fatti accaduti la scorsa notte del 24 ottobre nel beneventano. È morto il giovane di San Salvatore Telesino che si era sparato un colpo alla tempia a seguito di una lite con i genitori. A causa delle gravi condizioni il ragazzo di 19 anni era stato trasferito all’ospedale del Mare in elisoccorso, ma le ferite troppo gravi ne hanno provocato il decesso nonostante l’intervento repentino dei sanitari.

Secondo le prime ricostruzioni il motivo che ha scatenato la lite è l’orario di ritirata del ragazzo. Il giovane sarebbe rincasato troppo tardi a seguito di una serata trascorsa con gli amici. Probabilmente una lite furibonda ha provocato il gesto estremo del ragazzo che si è sparato con la pistola regolarmente denunciata dal padre. Adesso l’arma è sottoposta a sequestro dai carabinieri e sarà oggetto di indagine.

Benevento, morto il ragazza che si era sparato alla testa dopo lite con i genitori
Foto Wikipedia: @Manu’ndroid