Cambio ora solare: le lancette indietro di 60 minuti

Cambio ora solare, stanotte tra il 30 e il 31 ottobre 2021: si dormirà un'ora in più ma perderemo più ore di luce.

Cambio ora solare stanotte, tra sabato 30 e domenica 31 ottobre. Le lancette indietro di 60 minuti il che ci farà riposare un’ora in più. Il passaggio avverrà dalle ore 03:00 alle ore 02:00. Guadagneremo così un’ora in più di sole alla mattina, ma nel pomeriggio farà buio molto prima. L’ora solare resterà in vigore fino all’ultimo weekend di marzo 2022, dunque tra sabato 25 e domenica 27 marzo 2022, quando cederà il passo all’ora legale: la più amata in Europa.

Ora legale addio?

A partire dal 2022 il Parlamento Europeo ha lasciato liberi i Paesi dell’Unione di decidere se abbandonare o meno l’ora legale. L’Italia sembra non essere convinta di questa scelta e manterrà il cambio dell’ora. Mantenere l’ora solare (quella che sta per scattare) tutto l’anno significherebbe sempre sacrificare ore di luce in più, anche in primavera e nei mesi estivi, dove l’italiano, è soprattutto il Sud, è abituato a vivere il mare e le sue meravigliose coste.

A tal proposito ci ha pensato l’azienda italiana, Terna, ha fornire dati incoraggianti che derivano dal periodo in cui vige l’ora legale. Nei sette mesi, che vanno da marzo a ottobre, ha calcolato un risparmio di 450 milioni di kWh in termini di consumi, dunque con un risparmio economico di circa 105 milioni di euro. Secondo Terna, dal 2004 al 2021, l’Italia ha registrato un minor consumo di energia elettrica durante l’ora legale: complessivamente 10,5 miliardi di kWh, che in termini di consumo monetario si parla di un risparmio di oltre 1,8 miliardi di euro.

Cambio ora solare: le lancette indietro di 60 minuti