Santobono, 11enne ricoverato per Covid: ancora in terapia intensiva

Il bambino ricoverato per Covid all'ospedale Santobono di Napoli non peggiora. Per fortuna non ci sono nuove complicazioni, ma resta in terapia intensiva.

Ancora in apprensione per il bambino di 11 anni ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli. L’adolescente è stato ricoverato lo scorso 8 novembre, dopo aver contratto il Covid e a causa di una forte insufficienza respiratoria e sintomi gravi di polmonite interstiziale. Il bambino si trova ancora in terapia intensiva. Secondo quanto dichiarato da Vincenzo Tipo, pediatra del Pronto Soccorso dell’ospedale, alla trasmissione Radio CRC “Barba & Capelli”: “E’ ancora in terapia intensiva ed è sottoposto a ventilazione meccanica ma già il fatto che non ci sia stato un peggioramento è una cosa positiva“.

L’unica soluzione resta il vaccino. L’Ema ha dichiarato che presto partirà la campagna vaccinale per la popolazione pediatrica per la fascia d’età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Così racconta Vincenzo Tipo:

Il vaccino è l’unica arma che abbiamo per cercare di arginare la diffusione del Covid. Ricordiamo che in questo momento sta colpendo maggiormente proprio questa fascia di età dai 0 ai 9 anni. L’Ema ha già approvato la somministrazione del vaccino per i bambino dai 5 ai 12 anni, in Israele già lo stanno somministrando da alcune settimane. La comunità scientifica che sta sorvegliando non ha riscontrato particolari effetti collaterali.

Per Tipo la vaccinazione in questo frangente è fondamentale visto che con questa nuova variante, L’Omicron, non si è certi dell’aggressività circa i contagi nei confronti dell’età pediatrica.

Santobono, 11enne ricoverato per Covid: non peggiora