Covid, De Luca: ordinanza sulle feste “al chiuso”

Per prevenire l'ondata di contagi da covid durante il periodo natalizio, il presidente della regione Campania dirama una nuova ordinanza.

Stretta natalizia sulle norme anti Covid per prevenire ulteriori contagi post festività. Così ieri, il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha anticipato i contenuti dell’ordinanza numero 28 con decorrenza immediata. Non ci “chiuderà in casa” come si vocifera sul web, ma ci saranno ulteriori disposizioni per evitare assembramenti.

Ordinanza regione Campania: come si potrà “festeggiare”?

Fino al 1 gennaio 2022, infatti, vietato ogni tipo di festa o eventi simili in sale da ballo, discoteche o locali assimilati. Si potrà quindi svolgere pranzi e/o cene rispettando i protocolli vigenti con posti seduti pre assegnati e con l’obbligo di indossare mascherine per tutta la durata dell’evento. Vale la medesima regola anche per le strutture alberghiere dove sono consentite le attività di ristorazione a esclusione quella di ballo.

Vietate, inoltre, anche manifestazioni all’aperto e conferma quanto precedentemente dichiarato: nei giorni 23, 24, 25, 31 dicembre 2021 e 1° gennaio 2022, in cui sarà impedita la vendita di bevande da asporto a eccezione dell’acqua. Sarà in pratica vietato fare brindisi in piedi. Bisognerà consumare la propria bevanda seduti a tavolino o all’interno secondo le norme vigente.

Covid, De Luca: ordinanza sulle feste "al chiuso"