Covid, Villaricca: intera famiglia positiva, 37 rischia la vita

Stanno vivendo un incubo i componenti della famiglia di Villaricca colpita dal Covid. Il grido di aiuto di Maria Teresa che si senta abbandonata.

Il covid a Villaricca colpisce una famiglia intera che in queste ore sta vivendo un incubo. In quattro i positivi: madre e figli. Il padre, che ora vive in una casa separata, è  l’unico ad essere risultato negativo. Nessuno è vaccinato. La madre, una donna di 56 anni, non si è sottoposta al vaccino per via di alcune patologie e il resto della famiglia ha deciso di non vaccinarsi. Tuttavia, la donna, Maria Teresa B., sta vivendo un incubo come riporta internapoli.it:

Ci sentiamo abbandonati da tutti da sei giorni. Abbiamo fatto i debiti per pagare un medico privato a cui abbiamo dato a giorni alterni 200 euro. Stiamo pagando le bombole d’ossigeno e ci sentiamo allo stremo delle forze. Abbiamo pagato anche i tamponi. Ho paura per mia figlia di 37 anni che è stata portata all’ospedale di Pozzuoli. Mi hanno appena detto che devono intubarla. […]

Abbiamo chiamato anche i carabinieri che ci hanno aiutato a trovare una farmacia aperta. Mio marito Carmine è negativo al Covid e vive in un’abitazione separata. E’ arrivato, nel cuore della notte, fino a Casoria per procurarci una bombola d’ossigeno. Mi sembra di vivere un incubo.

Maria Teresa non molla però e non lascerà che questa vicenda passi inosservata: “Chi è responsabile di questa situazione, pagherà. Ho già contattato i miei legali per avviare tutta la procedura. Ho ricevute e documenti che attestato quello che ci sta succedendo. Non ho capito a cosa serve ora mandarci il Greenpass. Vogliamo aiuto, abbiamo bisogno di aiuto perché ci sentiamo soli ad affrontare questo incubo. Non è giusto, non può succedere. Non deve succedere.

Covid, Villaricca: intera famiglia positiva, 37 rischia la vita