Ponticelli, insetti nei pasti scolastici di una mensa scolastica

Il Consigliere Francesco Emilio Borrelli riporta le denunce di alcuni genitori i quali hanno segnalato la presenza di insetti nei pasti scolastici dei propri figli.

È choc a Ponticelli, nella periferia orientali di Napoli. La denuncia delle mamme: “vermi ed insetti della pasta nei pasti per i bambini“. Borrelli: “Situazione segnalata in diversi istituti. Abbiamo chiesto all’ASL dei controlli approfonditi alle ditte coinvolte.” Secondo la Preside però non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Nei pasti serviti ai bambini della scuola sono stati ritrovati vermi e i cosiddetti ‘pappici’, ossia gli insetti della pasta. Diversi genitori degli alunni si sono rivolti allarmati al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli inviandogli denunce e foto. Secondo la Preside però non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma intanto uno dei genitori racconta: “Purtroppo la mensa che serve nella scuola dei miei figli e dei miei nipoti ha servito tutto il pranzo con i pappici all’interno ed ora vorremmo che ci si assicuri delle condizioni igieniche della ditta che serve questi pasti.

Ponticelli, insetti nei pasti scolastici di una mensa scolastica

La situazione, però, non è stata registrata soltanto nell’istituto di Ponticelli. Infatti in diverse scuole compresi nel territorio compreso tra Barra, San Giovanni a Teduccio e Ponticelli, come all’istituto comprensivo ‘Madre Claudia Russo – Solimena’ di Barra, sono stati ritrovati insetti nei pasti serviti ai bambini. Intanto il Consigliere Borrelli ha dichiarato:

Abbiamo allertato l ‘Asl che sappiamo già essere intervenuta con i nas che dovrà effettuare scrupolosi controlli sulle ditte coinvolte nei servizi di mensa scolastica nel territorio in questione. I controlli dovranno essere ampi, partendo dalle ditte per arrivare alle singole scuole dove avviene lo scodellamento dei pasti. Su queste cose non si scherza.

La Preside dell’istituto ha tranquillizzato le famiglie affermando che dai primi controlli non ci sarebbe nulla di cui preoccuparsi.