Addio a Giuliano, il bimbo disabile adottato dal comune di Marcianise

È morto questa mattina il bambino adottato 14 anni fa dal comune di Marcianise, in provincia di Caserta.

Non ce l’ha fatta il piccolo Giuliano Margherita, il ragazzo di 14 anni, disabile, abbandonato dai genitori dalla nascita. Cieco e quasi del tutto sordo, lasciato accanto a un cassonetto della spazzatura. Gli fu dato il nome delle persone che lo soccorsero e in seguito il comune di Marcianise, in provincia di Caserta, decise di adottarlo. Purtroppo Giuliano è morto oggi, 25 marzo, a seguito di una crisi respiratoria.

Addio a Giuliano, il bimbo disabile adottato dal comune di Marcianise
Foto Facebook: @antonellovelardi

Dalla struttura in cui si trovava è stato trasferito all’ospedale Santobono di Napoli per un’operazione d’urgenza, riuscita, ma le sue condizioni si erano aggravate ed è così deceduto. A darne notizia il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi:

Se ne è andato Giuliano, il nostro Giuliano. È spirato pochi minuti fa, all’ospedale Santobono a Napoli, dove era ricoverato e dove era stato operato. I medici hanno tentato inutilmente di rianimarlo, non ce l’ha fatta. È una notizia tristissima per me, per Marcianise, per tutti noi che avevamo adottato quel bambino diventato figlio di tutti. È una notizia che non avrei mai voluto dare. Abbiamo perso. Ci restano solo le lacrime.