Imprenditoria napoletana solidale: Pizzeria Da Michele assume i licenziati di Domino’s

L'Antica pizzeria da Michele ha deciso di assumere i lavoratori licenziati dalla chiusua del gruppo Domino's.

Imprenditoria napoletana solidale: Pizzeria Da Michele assume i licenziati di Domino's
Foto Wikipedia: @Husky

In questi difficili anni di crisi, l’imprenditoria napoletana la troviamo in prima linea a fornire opportunità a quelle persone che purtroppo hanno perso il proprio impiego. È il caso della “Pizzeria da Michele in The world” che ha deciso di assumere i dipendenti della Domino’s che ha per sempre chiuso la saracinesca: “L’Antica Pizzeria Da Michele in the world accoglie l’invito di Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde e già ministro, e offre posti di lavoro ai dipendenti che l’hanno perso a causa della recentissima chiusura di Domino’s in Italia.”

Alessandro Condurro, Amministratore della “Michele in the world” e segretario dell’Unione Pizzerie Storiche “Le Centenarie” dichiara:

Nonostante l’Antica Pizzeria Da Michele in the world proponga un prodotto pizza completamente diverso, la catena Domino’s è sempre stata per noi un esempio a cui puntare, a livello imprenditoriale, per la nostra idea di espansione.

È per questa ragione che abbiamo deciso di supportare le tante famiglie in difficoltà, dopo la chiusura delle sedi italiane, offrendo ai dipendenti rimasti disoccupati un lavoro, in una delle nostre sedi nel mondo, nei diversi campi possibili, dal servizio di sala al ruolo di pizzaiolo. Per i nuovi assunti, sarà necessario un periodo di formazione, per conoscere la nostra pizza e poterla portare nel mondo“.

La storica Pizzeria da Michele attualmente ha ben 26 sedi in tutto il mondo, anche negli USA e a Dubai. Le prossime aperture previste saranno Santa Barbara negli Stati Uniti e Bari.