Vincenzo De Luca: dalla critica estetica a quella politica

Vincenzo De Luca e le critiche alle prime nomine del governo Meloni

Il materiale sul banco del nuovo governo Meloni è merce succulenta per le battute del Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca. Nel mirino le prime due nomine di questo nuovo governo. Dalle critiche sull’otufit alla quella politica, ecco le parole del governatore su La Russa: “Ora è la seconda carica dello Stato: mi auguro che vada vestito un po’ meglio, senza la camicia e la panza di fuori, per motivi estetici. […] Sono tra quelli che non hanno ancora smaltito l’emozione per quanto successo, con le elezioni di Ignazio Benito La Russa e di quell’altro. La Russa e Fontana non mi sembrano scelte di innovazione politica, ma di politica politicante. Fontana mi sembra persino pericoloso, rispetto a Fontana Ferdinando di Borbone era un rivoluzionario”.

Vincenzo De Luca: dalla critica estetica a quella politica

Non le manda certo a dire De Luca e rincara la dose sul nuovo Presidente della Camera: “Dubito della capacità di questo Governo, se la dimostrerà ci alzeremo in piedi, se sarà un Governo all’altezza di La Russa e dell’altro troglodita  (Fontana, ndr,) invece ne prenderemo atto.” Di Giorgia Meloni, invece, rimane sulla sua vecchia e favorevole posizione: “Donna intelligente, sa fare politica”.