27.5 C
Napoli
martedì, Giugno 25, 2024
HomespettacoloNiccolò Bettarini, il figlio di Simona Ventura aggredito fuori la discoteca

Niccolò Bettarini, il figlio di Simona Ventura aggredito fuori la discoteca

Tremenda aggressione ai danni di Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e l'ex calciatore Stefano Bettarini. Il giovane è stato trasportato con urgenza in ospedale

Lite furibonda fuori una discoteca di Milano. L’episodio si è verificato questa mattina, all’alba, sfiorando la tragedia. Coinvolto un 19enne che pare sia stato accoltellato. La vittima dell’aggressione è Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e del calciatore Stefano Bettarini.

La vicenda si è consumata all’uscita della discoteca Old Fashion. È stata una tragedia sfiorata visto che i quotidiani locali parlano di 9 coltellate inflitte al giovane figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini.

Niccolò Bettarini, il figlio di Simona Ventura aggredito fuori la discoteca

Il 19enne è stato trasportato con urgenza all’ospedale Niguarda dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico. Per il giovane la prognosi resta riservata ma per fortuna non è in pericolo di morte.

Ad indagare sull’accaduto gli agenti agenti della Volante e della Squadra Mobile che stanno ascoltando gli amici di Niccolò Bettarini. Uno di lora racconta degli aggressori: “erano degli animali“.

Niccolò Bettarini, vittima innocente per sedare una lite

Secondo quanto riportato da il Corriere della Sera, i dissapori risalgono a tre settimane fa quando un maggiore della guardia di finanza, fuori la discoteca, aveva avuto un diverbio con uno dei gruppetti di cui pare Niccolò facesse parte. A distanza di tempo, dunque, c’è stata pare una colluttazione, il gruppetto di giovani, ieri in discoteca, pare abbia schiaffeggiato il militare. Usciti fuori la discoteca, Niccolò Bettarini è intervenuto per sedare il litigio visto che conosceva anche il giovane finanziere. Purtroppo durante l’aggressione è stato proprio lui, il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, ad avere la peggio.

Seguici anche su...

ALTRE STORIE