Come cucinare i cannelloni ripieni alla napoletana

Vota questa ricetta

Come cucinare i cannelloni ripieni? Alla napoletana o alla bolognese? Sono buonissime entrambe le versione e per questo oggi vogliamo sottolinearvi le differenze e proporvi le ricette. Come formato di pasta, i cannelloni, sono un’invenzione abbastanza recente. Uno dei suoi antenati, infatti, è da individuare nella prima metà dell’800. Ne parla infatti il napoletano Vincenzo Corrado, nel suo “Cuoco galante” in cui parla di un grosso pacchero prelessato e riempito di farcia alla carne e tartufi, completando la cottura in un sugo di carne.

Cannelloni ripieni alla napoletana: storia e origini

Tuttavia un’altra testimonianza scritta, più recente, esiste. Si trova nel raro libello del maestro del giornalismo Gaetano Afeltra, pubblicato per Avagliano Editore nel 1987 dal titolo: “Nascita dei cannelloni ad Amalfi“. Quindi questa pietanza che mette d’accordo tutti sul suo sapore, pare abbia origini cilentane.

Secondo Afeltra il piatto nacque tra le mura dell’ex convento dei Cappuccini. Lo chef dei frati, un tal Salvatore Coletta, per mesi lavorò a questa pasta cilindrica e quando fu convinto del risultato li offrì a don Alfredo Vozzi che esclamò: “Bravo Salvatore, per me è cosa divina. Occorre però il giudizio dell’Hotel Luna. Mandateli subito a don Andrea Barbaro”. I Barbaro deteneva un’altra storica struttura recettiva di Amalfi, l’Hotel Luna. Tuttavia appena Don Andrea assaggiò i cannelloni, così denominati dal suo inventore, fece suonare le campane a festa preannunciando così la nascita di uno dei piatti italiani più amati e consumati in tutto il mondo.

Differenza tra cannelloni con ripieno alla napoletana e ripieno alla bolognese

La differenza tra questi due tipi di cannelloni è ovviamente da ricercare nella preparazione e negli ingredienti del ragù. Gli ingredienti dei cannelloni partenopei sono ricotta, mozzarella, prosciutto cotto, parmigiano grattugiato, salsa di pomodoro, olio extravergine di oliva, sale e pepe. Cliccando di seguito potrete visualizzare la ricetta completa della versione alla napoletana e anche la guida per realizzare l’impasto dei cannelloni fatti in casa:

Ricetta cannelloni alla napoletana con goloso e classico ripieno

Invece, la ricetta dei cannelloni ripieni di carne alla bolognese ha diversi ingredienti in più. Alla base del ragù bolognese vi è infatti la besciamelle e tutta una serie di ortaggi che mancano nel ragù versione napoletana. Dunque di seguito vi riportiamo la ricetta completa.

Cannelloni ripieni alla bolognese

Ingredienti:

  • cannelloni, 250 gr
  • cipolla, 1
  • crosta di sedano, 1
  • carota, 1
  • carne macinata, 500 gr
  • passata di pomodoro, 500 gr
  • aglio, 1 spicchio
  • mozzarella, 400 gr
  • parmigiano grattugiato, 50 gr
  • besciamella, 1/2 litro
  • vino bianco, 1/2 bicchiere
  • alloro, 4-5- foglie
  • sale
  • pepe

Preparazione:

  1. Innanzitutto prepariamo il trito di sedano, carota e cipolla. Facciamo appassire in padella con 2 cucchiai d’olio. Poi uniamo la carne facendola rosolare bune e sfumando con vino bianco oltre a regolare di sale e pepe.
  2. IN una terrina poniamo la mozzarella tagliata a cubetti e metà formaggio grattugiato amalgamando tutto.
  3. Imbiondiamo lo spicchio d’aglio con 2 cucchiai di olio. Uniamo pomodoro e basilico e mentre portiamo a cottura aggiungiamo sale e pepe.
  4. A questo punto riempiamo i nostri cannelloni con la farcia di carne e il sugo di pomodoro.
  5. Prendiamo una teglia e veliamola di salsa e besciamella. Sistemare una prima fila di cannelloni e coprire con un altro strato di besciamella e continuare a piacere. Spolveriamo la superficie con formaggio grattugiato e inforniamo a 180°C per circa 30 minuti.
cannelloni ripieni alla bolognese
Foto credit: ilclubdellericette.it