Ascolti tv ieri, 12 gennaio 2020: testa a testa tra Fiorello e Zalone

Gli ascolti tv di ieri vede il film con Beppe Fiorelleo e Checco Zalone in testa. Non è stata una grande battaglia, ieri il pubblico si è distribuito in maniera omogena su tutte le reti

Ascolti tv 12 gennaio 2020. Ieri sera si è disputato un testa a testa tra due film: su Rai 1 Il mondo sulle spalle con Beppe Fiorello che ha interessato ha conquistato 2.777.000 spettatori pari all’11.9% di share. Su canale 5, invece, la replica del film Sole a Catinelle, ha incollato davanti alla tv 3.107.000 spettatori pari al 12.6% di share.

Un buon risultato di ascolti tv anche per Che tempo che fa su Rai 2 che ha attirato l’attenzione di 2.177.000 spettatori (8.7%) mentre Che Tempo che Fa – Il Tavolo sigla il 10.7% con 1.965.000 spettatori. L’Uomo d’acciaio, su Italia 1, è stato seguito da 1.595.000 spettatori con il 7.3% di share. Su La7 Non è l’Arena è stata seguita dal 5.8% con 1.133.000 spettatori. Detroit, su Rai 3, ha invece incollato alla tv 621.000 spettatori pari ad uno share del 2.7%.  Su Rete 4, Il ragazzo della Porta accanto è stato invece visto da 922.000 spettatori con il 3.9% di share.

Il mondo sulle spalle con Beppe Fiorello: una storia vera

Il film andato in onda ieri sera su Rai 1, per la regia di Nicola Campiotti, è ispirato alla storia vera dell’imprenditore Enzo Muscia. L’uomo fu licenziamo insieme ad altri 232 dipendenti da una multinazionale. Oggi è Cavaliere al Merito della Repubblica per come è riuscito a rimboccarsi le maniche e ad aiutare tutti i suoi ex colleghi.

Nel film il protagonista si chiama Marco (Beppe Fiorello), uno stimato tecnico specializzato in assemblaggio video. È felice, ha un buon lavoro, sta per diventare padre ma ad un certo punto tutto cambia. La moglie subirà un parto prematuro e il figlio nascerà con una malformazione cardiaca. Marco capisce dovrà occuparsi molto di più della famiglia ma un’altra disgrazia è dietro l’angolo. L’azienda che appartiene ad una grande multinazionale anche se in attivo chiude i battenti. Prende in mano le redini della situazione, tiene aperta l’azienda con la speranza che qualcuno la rilevi ma questo gli costerà fare una scelta tra quali colleghi di lavoro tenere e quali no.

Ascolti tv ieri, 12 gennaio 2020: testa a testa tra Fiorello e Zalone