Ricetta della frittata di maccheroni bianca alla napoletana

Un’altra frittata preparata a Napoli, dopo quella rossa, con il ragù, è la pasta bianca. Per entrambe vale la stessa regola: si utilizza la pasta in avanzo per non gettarla via e realizzare tuttavia una ricetta squisita. Oggi la frittata in bianco, però, viene preparata ad hoc, ad esempio per le gite fuori porta, come merenda a sacco, ideale per i pic-nic. E a onor del vero bisogna dire che la pasta bianca, scondita per intenderci, era utilizzata per tutt’altra ricetta e vi stupirete nel sapere quale sia: la signora pastiera.

Ricetta della frittata di maccheroni bianca alla napoletana
Frittata di maccheroni bianca – Foto Credit: ricetteinarmonia.it

Le origini della frittata di maccheroni bianca alla napoletana

Eh sì, perché in antichità la famosissima pastiera era preparata con la pasta in bianco, ecco perché il nome “pastiera”. Pasta alla quale fu aggiunto latte, uova, ricotta, zucchero e canditi. Successivamente, con il mitico ragù, la pasta già condita veniva utilizzata per fare la frittata di maccheroni che non ha praticamente rivali. La frittata di pasta in bianco a ogni modo è saporita assai, anche se oggi si utilizza più la pasta in avanzo, ma si prepara di proposito per il pic-nic del lunedì in albis. Tuttavia per realizzarla come tradizione vuole, la frittata di pasta in bianco deve essere approntata quando la lessiamo o avanza e dunque fredda per procedere con la ricetta.

Ingredienti

  • uova, 4
  • pasta doppia o di vermicelli, bucatini, 400 gr
  • sale doppio, 1 pugnetto
  • pecorino grattugiato, 2 cucchiai
  • olio evo, 1 bicchiere
  • sale fino
  • pepe bianco

Preparazione:

  1. Iniziamo preparando la pasta. Bisognerà lessarla in acqua salata, sgrondarli, condirli con un filo d’olio e porli in frigorifero per almeno mezz’ora prima della frittura.
  2. Prepariamo una spuma di uova in una terrina con una presa di sale, pepe e un paio di cucchiai di pecorino
  3. Trascorso il tempo di posa della asta, mescoliamola con le uova e lasciare insaporire per almeno 15 minuti mescolando di tanto in tanto.
  4. In una padella mettiamo un filo d’olio e quando sarà caldo versiamo la nostra pasta e con l’aiuto di una forchetta creiamo uno strato uniforme. Rosoliamo per bene un lato, per tre minuti, e poi facciamo lo stesso rovesciando la frittata dal lato opposto, magari aiutandosi con un ampio piatto da portata. Servire calda o anche fredda.