Taranto, Vincenzo ha un tumore ma gli amici intonano un coro per lui

Vincenzo non è da solo: oltre la sua famiglia anche i suoi amici si radunano sotto al suo balcone, a Taranto, per intonare un cono che gli dia il coraggio di combattere e sconfiggere la malattia!

Impossibile trattenere le lacrime e non commuoversi quando i bimbi fanno gruppo e si sostengono l’un l’altro. La loro è la forma più pura di solidarietà e altruismo. La vicenda è accaduta a Taranto. Un bimbo di soli 10 anni è affetto da un raro tumore che lo ha colpito lo scorso dicembre.

Il piccolo Vincenzo, oltre alla chemioterapia, ben presto dovrà essere sottoposto anche ad un trattamento di immunoterpia e trapianto del midollo osseo. Vincenzo però non è solo. Oltre alla famiglia ha anche gli amici accanto, che fanno sentire la loro presenza radunandosi sotto al suo balcone, alle spalle dell’acciaieria dell’Ilva, per intonare un coro cercando di fargli coraggio, anche se da lontano, per la sua situazione delicata e il rispetto del distanziamento sociale a causa del Covid19.

Taranto, Vincenzo ha un tumore raro a 10 anni: il coro degli amici sotto la sua finestra per incoraggiarlo

Vincenzo ha 10 anni e un tumore rarissimo. Gli amici arrivano sotto casa per un coro dolcisimo. "Grazie a tutti!". Il piccolo sorridente ed emozionato si è affacciato dal balcone sul cortile della propria casa nel rione Tamburi di #Taranto, richiamato dai cori di incitamento di oltre venti amici del quartiere all’ombra dell’acciaieria #Ilva. Li ha abbracciati con gli occhi. Vincenzo a dieci anni combatte contro un linfoma alle ossa diagnosticato lo scorso dicembre. Affronta la chemioterapia e presto sarà sottoposto a un’operazione al Bambin Gesù di Roma, dove dovrà affrontare un trattamento di immunoterapia per poi fare il trapianto del midollo. La famiglia si sostiene solo con la pensione di invalidità di papà Francesco e tutto il quartiere ha scatenato una gara di solidarietà per aiutare la famiglia ad affrontare le spese, coinvolgendo in tanti in città: commercianti, singoli cittadini e associazioni. In prima fila tra queste Tamburi combattenti che allestisce un banchetto in piazza Masaccio e ha condiviso questo video carico di speranza."Siamo commossi – scrivono dall’associazione – nel vedere questi bimbi incoraggiare il piccolo Vincenzo. Al tempo stesso, siamo stanchi di vedere ammalarsi i nostri figli. Qui dove la natura è stata snaturata, dove ciò che è umano ha lasciato il posto al disumano, dove la giustizia è troppo ingiusta. Taranto, succursale dell'Italia, luogo di leggi e belle parole usate dalla politica col solo scopo di tutelare l'economia a discapito della salute dei suoi cittadini”. (Servizio di #GinoMartina)

Publiée par la Repubblica sur Mercredi 24 juin 2020