Bimba di 9 anni, nonostante la paralisi cerebrale salva il fratellino di 18 mesi

Un gesto eroico e pieno d'amore quello di Lexie che nonostante la sua paralisi cerebrale riesce a salvare il fratellino che stava per annegare.

L’amore fa miracoli e non conosce ostacolo per salvare la persona a cui più teniamo. Questa magnifica storia proviene da Halifax, capitale della provincia della Nuova Scozia, in Canada. Lexie è una bambina di 9 anni che a causa di paralisi cerebrale non riesce a parlare ed è costretta ad una sedie a rotelle.

Nonostante la sua disabilità è riuscita a salvare la vita del suo fratellino di 18 mesi, Leeland. Il piccolo ha rischiato di annegare tuffandosi nella piscina di casa e sfuggendo dall’attenzione dei propri genitori. Lexie che aveva osservato tutta la scena ha raccolto tutte le sue energie per emettere un urlo attirando l’attenzione dei propri familiari che si sono attivati per salvare il loro bambino prima che fosse troppo tardi.

Bimba di 9 anni, nonostante la paralisi cerebrale salva il fratellino di 18 mesi

I genitori dei due fratellini erano impegnati nell’organizzazione della festa di Lexie. Il più piccolo stava facendo un pisolino ma quando si è svegliato, senza far notare il suo passaggio, è uscito fuori in piscina chiudendosi la porta alle spalle e l’unica spettatrice di quel movimento è stata proprio Lexie. La madre dei due bambini ha infatti dichiarato:

La cosa spaventosa è che ha aperto la porta e l’ha richiusa dietro di lui, e non aveva mai aperto quella porta del patio prima. – Continuano i genitori – Abbiamo pensato subito fosse caduta dalla sedia a rotelle.

La prima a soccorrere Lexie è stata la nonna e in qualche modo la bambina sulla sedia a rotelle le ha fatto capire di guardare fuori, in piscina, dove il fratellino stava annegando:

È stato spaventoso, pensavamo che non sarebbe finita bene, l’abbiamo abbracciato un milione di volte, in due secondi una vita può cambiare e siamo solo grati che Lexie sia stata così pronta ad avvisarci, sennò sarebbe stato troppo tardi. Non l’avevo mai sentita urlare così

La coraggiosa e attenta Lexie, che nonostante tutte le difficoltà tiene d’occhio il suo fratellino, ha ricevuto un riconoscimento: è stata premiata come eroina dal Consiglio regionale di Halifax e onorata dal dipartimento di polizia della città.