Carta alluminio: ecco il corretto uso non nocivo

Non c’è da allarmarsi, ma è importante prestare attenzione. Alcuni giorni fa il Comitato per la sicurezza alimentare del Ministero della Salute ha postato una serie di informazione circa l’utilizzo corretto dell’alluminio che di solito viene impiegato per avvolgere e conservare gli alimenti e che potrebbe far male soprattutto a bambini, anziani e donne in gravidanza.

La carta alluminio fa male?

L’impiego dell’alluminio per la conservazione degli alimenti in alcuni casi potrebbe essere rischioso per la salute. Il Ministero della Salute lo ha fatto già presente nel 2017 con lo studio “Esposizione del consumatore all’alluminio derivante dal contatto alimentare”. La prima cosa da fare dunque è leggere correttamente l’etichetta riportata sulle confezioni e a quali alimenti sono adatti. Si consiglia inoltre di non utilizzarlo con alimenti fortemente acidi o salati o “alimenti a temperature refrigerate”.

Carta alluminio: ecco il corretto uso non nocivo

Il video istituzionale del Ministero della Salute

In un video specifico che vi riportiamo in questo articolo vi sono anche le informazioni circa i tempi di conservazione consigliati quando si utilizza questo materiale. Un altro aspetto molto importante e da evitare è riutilizzare più volte questi prodotti per la conservazione che sono definiti, appunto, monouso. L’alluminio, tuttavia, è un materiale utilizzato anche per pentole e padelle e anche in questo caso vi sono dei consigli per continuarli ad usare evitando che diventino nocivi. Ad esempio è importante non graffiarli o utilizzare prodotti abrasivi per la pulitura