L’Amica Geniale: il titolo è affascinante in tutte le lingue

Il fenomeno de L'Amica Geniale, prodotto dalla penna di Elena Ferrante, è stato tradotto in più di 40 lingue. Ecco alcuni dei più belli selezionati per i fan dei libri e della serie tv.

Quanto stiamo amando l’Amica Geniale? Dal libro alla serie tv, dalla serie tv al libro, nelle pagine descritte sia da Elena Ferrante, la scrittrice fenomeno editoriale, e sia in quelle che ci mostra Saverio Costanzo, regista della trasposizione televisiva del romanzo, è un susseguirsi di dolci e violenti emozioni. Forza, coraggio, sottomissione, prevaricazione, sono sentimenti che nascondiamo ogni giorni ma che esistono anche se li ignoriamo e forse è questo il motivo ci piacciono le due amiche geniali.

Questo articolo però non vuole essere una critica o un elogio al fenomeno ferrantiamo, o meglio sì! ma in altre lingue. Il titolo del romanzo della misteriosa scrittrice partenopea non potrebbe calzare meglio di così. Ma come suona in altre lingue? A differenza di come volte accade, i titoli stravolti sembrano snaturare la natura stessa di un prodotto cinematografico o editoriale, ma non per L’Amica Geniale sembra suonare bene, almeno per noi, nei tanti altri idiomi in cui è stata tradotta. Il romanzo di formazione della Ferrante è stato pubblicato in 52 paesi e tradotto in più di 40 lingue, è recente anche la traduzione in cinese e arabo. Purtroppo non siamo riusciti a risalire a tutti gli idiomi (ma non molliamo) e per questo che ve ne elenchiamo solo alcuni e anche i più affascinanti.

L’Amica Geniale tradotto in 40 lingue: ecco i titoli

Il più importante, ovviamente dopo quello italiano, è il titolo inglese e non per via di una lingua internazionale, ma semplicemente perché la partner della produzione italiana della serie tv è la HBO: “My Brilliant Friend”, la mia amica brillante. Non suona quasi più affascinante?

In spagnolo diventa “La amiga estupenda”, che musicalità! In Catalano, molto simile allo spagnolo, diventa “L’amiga genial”, molto più fedele alla versione italiana. In tedesco forse rende la durezza del racconto: “Meine geniale Freundin”. “L’Amie prodigieuse” è una poesia in francese. Tradotto anche in russo il titolo dovrebbe essere Moja genial’naja podruga. Perdonateci se non vi abbiamo riportato il titolo in cirillico. In polacco diventa invece “Genialna przyjaciolka”, che ci dà il senso di qualcosa di piccolo e furbo che in italiano significa letteralmente: un brillante amico. In turco il brodo si allunga e diventa: “Benim Olağanüstü Akıllı Arkadaşım”, ossia: il mio straordinario amico intelligente. In olandese diventa “De geniale vriendin”: la ragazza geniale anche se non siamo sicuri se “vriendin” si intende anche “fidanzata”. In svedese diventa invece “Min Fantastiska Väninna”, la mia ragazza fantastica. 

E il titolo napoletano quale potrebbe essere?

Insomma non tutti gli idiomi puntano al “genio” anche se in fin dei conti lo è. L’una l’amica geniale dell’altra e che in napoletano potremmo tradurre in “geniàl” rimanendo fedelissimi all’opera ferrantiana, ma potrebbe essere anche l’amica figlia ‘e ntrocchia? No… troppo riduttivo! “‘A cchiù brava do’ rione“? (tradotto: la più brava del rione), del resto definita così della sua comunità. Forse è meglio non fantasticare troppo, il titolo è l’opera è perfetta così com’è!

L'Amica Geniale: il titolo è affascinante in tutte le lingue