Spritz, la ricetta originale per farlo in casa: ingredienti e dosi

Ecco la ricetta per realizzare lo spritz aperol in casa per gustare il vostro aperitivo comodamene in giardino o anche sul divano.

L’aperitivo all’italiana, che piacevole invenzione! Ma non è aperitivo se non si fa con il famoso Spritz con stuzzichini vari e questi ultimi possono cambiare da Nord a Sud. Questo è il bello dell’Italia, la possibilità di variare grazie alla nostra deliziose cultura e arte culinaria.

Ricetta dello Spritz: storie e origini

La ricetta dello Spritz originale è molto semplice da preparare. Prima però vogliamo raccontarvi una storia che forse non tutti sanno. Questo alcolico non è stato inventato al Sudm, eh no! si prepara anche qui in maniera eccellente ma muove i passi nel Veneto dove lì è un vero e proprio mast! La derivazione non è certa, però pare che le truppe austriache insediatesi nel 1800 nella Repubblica Serenissima poi unita al regno Lombardo-Veneto, per stemperare l’elevata gradazione dei vini locali, li allungavano con acqua frizzante. Da questa usanza nasce lo Spritz, ovvero il termine tedesco “spritzen” che significa “spurzzare”.

Dunque come preparare la ricetta originale dello spritz a casa? È presto detto, basteranno pochi ingredienti per realizzare un aperitivo che di solito gustiamo al bar anche se l’aperitivo può cambiare a seconda delle regioni anche se quello doc deve avere il suo tipico colore arancione.

Spritz fatto in casa

La ricetta dell'aperitivo originale del 1800
Preparazione5 min
Cottura0 min
Tempo totale5 min
Portata: Aperitivo
Cucina: cucina italiana, cucina veneta
Porzioni: 1 porzione
Chef: redazione cucina

Ingredienti

  • 90 ml di prosecco
  • 60 ml di aperol
  • 1 spruzzo Seltz o Soda o acqua minerale gasata
  • fette di arancia
  • cubetti di ghiaccio

Preparazione

  1. Iniziamo riempiendo un bicchiere con il ghiaccio. Versiamo il prosecco ma in maniera molto lenta e ravvicinata per evitare che si formi la schiuma.
  2. A questo punto aggiungiamo uno spruzzo di soda con un sifone o sostituire la soda con l’acqua minerale frizzante.
  3. Adesso con il cucchiaio dobbiamo fare un movimento specifico dal basso verso l’alto, senza mescolare, non confondetevi. Infine decoriamo con una fetta d’arancia ed ecco pronto il nostro Aperol Spritz per essere gustato o servito.

Consigli

Non temete la parola “sifone” in commercio se ne trovano anche di usa e getta. Inoltre tra gli stuzzichini di accompagnamento consigliamo i classici salumi, formaggi stagionati e la tipica frutta secca: mandorle, arachidi, anacardi e nocciole. Al Nord ad esempio aggiungono piccole porzioni di tramezzini e altre prelibatezze e al Sud, beh potete provare leccornie varie come mini panini napoletani, rustici, frittatine o ancora bruschette condite da buonissimi pomodori secchi.

Spritz, la ricetta originale per farlo in casa: ingredienti e dosi