1 min di letturaDipendenti statali ritornano in ufficio, stop allo smart working?

L'obiettivo è quello riportate tutti i dipendenti statali in ufficio entro fine settembre 2021

Si ritorna negli uffici statali, in sicurezza e non più con soglia minima del 50 per cento dovuta allo smart working. La pubblica amministrazione potrà decidere in autonomia circa il lavoro agile. Tuttavia si ritornerà in ufficio come da decreto legge “proroghe” licenziato ieri dal governo Draghi.

Facciamo tesoro della sperimentazione indotta dalla pandemia e del prezioso lavoro svolto dalla ministra Dadone – sottolinea il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta – per introdurre da un lato, la flessibilità coerente con la fase di riavvio delle attività produttive e commerciali che stiamo vivendo, e dall’altro lato la piena autonomia organizzativa degli uffici.

Dunque a partire da domani lavorativo, fino alla definizione nei contratti collettivi del pubblico impiego circa il lavoro agile, la pubblica amministrazione potrà decidere come organizzarsi e libera da ogni rigidità imposta dalla pandemia.

Dipendenti statali ritornano in ufficio, stop allo smart working?