1 min di letturaMicol Benetti della Federico II riceve il “Nobel dei giovani scienziati”

Un riconoscimento importantissimo per una ricercatrice presso la facoltà della Federico II: a Micol Benetti premio nobel per i giovani scienziati italiani

Sotto il cielo di Partenope tutto può succedere. Stavolta la bella notizia arriva dal mondo della ricerca-universitario. Micol Benetti ha ricevuto il Nobel dei giovani ricercatori italiani nel settore di suo interesse. La scienziata Benetti studia “come tutto è cominciato“, tracce della nascita dell’universo. Il riconoscimento le è stato conferito durante la conferenza della SIGRAV, la Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione.

La ricercatrice fa parte dell’Università di Napoli Federico II e associata presso la sezione di Napoli dell’INFN. Micol è romana, ha 38 anni, e lavora nel campo della cosmologia teorica osservativa: “In pratica, cerco di carpire i segreti dei primi istanti del nostro universo e della sua evoluzione fino a oggi – le sue parole riportate a la Repubblica – Modellizzo l’universo primordiale, mi affascina la possibilità di creare modelli cosmologici. E di testarli. Come lo faccio? Attraverso algoritmi e con un set di equazioni in grado di descrivere le leggi della fisica, che restituiscono il modello di universi potenziali, più o meno compatibili con quello nel quale viviamo. E studio anche come si espande l’universo, dominato da una materia oscura della quale sappiamo poco. Mi occupo di questo, insomma, e ne sono affascinata: quale modello può oggi spiegare meglio l’espansione dell’universo?“.

In passato, questo premio assegnato ai giovani scienziati italiana di età non superiore ai 40, lo ha ricevuto anche Mariafelicia De Laurentis che oggi insegna astronomia alla Federico II che fa parte del team che ha fotografato per la prima volta un buco nero.

Micol Benetti della Federico II riceve il "Nobel dei giovani scienziati"
Foto Facebook: @Micol Benetti