Pistoia, il “ladro” gentiluomo che restituisce i soldi

Ruba delle brioche perché ha fame ma il giorno dopo restituisce i soldi al titolare del bar che adesso vuole offrirgli un impiego.

Può davvero definirsi ladro chi arriva al gesto estremo di sottrarre del cibo senza pagare perché ha solo fame e ha bisogno di sopravvivere? La vicenda è accaduto in un bar di Pistoia. I titolari hanno pubblicato un biglietto di scuse e accanto una banconota da 10 euro. La missiva riporta le parole di una persone che si scusa di aver rubato delle brioche ma non aveva i soldi per pagare.

Il messaggio ha fatto subito il giro della rete e ha commosso e suscitato stima da parte del titolare del bar e di un altro pasticcere della città che vorrebbe assumere quest’uomo. Dal bar erano infatti sparite delle brioche e delle paste, ma il giorno dopo la persona che le aveva sottratte si è subito scusata ripagano quanto rubato. Adesso il titolare vuole assumerlo: “È una cosa ce ci ha colpito molto. Noi faremo un cartello che appenderemo fuori e speriamo di riuscire a offrire a questa persona un lavoro a una persona con tanta dignità è anche giusto dare un’altra possibilità.

Pistoia, il "ladro" gentiluomo che restituisce i soldi